mercoledì 22 novembre 2017

Now Playing - 22/11/2017


In questo inizio settimana avrei dovuto iniziare a giocare seriamente a Wasteland 2: Director's Cut, ma l'unica cosa che ho fatto e' stato sventrare pantegane troppo cresciute a Warhammer: The End of Times - Vermintide... C'e' poco da fare, quel gioco mi sta prendendo parecchio, tanto che sono arrivato all'ultima missione della campagna base in pochi giorni. La cosa che sorprende e' essendo un gioco espressamente pensato per il Co-Op ci si aspetterebbe, un "single player" abbastanza scialbo e complicato dall'assenza di compagni intelligenti. Ma al contrario Vermintide e' estremamente godibile anche da soli, sebbene si perda il fascino del "giochiamo assieme".

Se Vermintide ha un difetto e' il loot system, che fino ad ora non si e' degnato di dropparmi nulla che fosse utilizzabile dal mio Mercenario Imperiale, mentre in compenso tutti gli altri personaggi hanno collezionato parecchie armi rare o non comuni. Ho quasi la sensazione che sia una cosa voluta... 😒
Loot a parte voglio vedere l'endgame, almeno della campagna base, poi paraocchi e Wasteland 2 (ese, come no!).

Nel frattempo sono iniziati i saldi del Black Friday sia su GoG che su Steam, sebbene ci siano diversi titoli della mia lista dei desideri che sono scontati ho deciso di aspettare i saldi di Natale e possibilmente uno sconto maggiore. Ho pero' acquistato su GoG gli ultimi 3 titoli della serie Wing Commander: Heart of the TigerThe Price of Freedom e Prophecy (del quale ho scoperto esiste una espansione chiamata Secret Ops). Tutti titoli che ho già giocato e finito tanti anni fa, ma una seconda Run mi andrebbe proprio, magari utilizzando il mio X56 HOTAS come periferica di controllo.

Neverwinter Nights: Enhanced Edition!


I Beamdog, autori delle Enhanced Edition di Baldur's Gate, Baldur's Gate 2, Icewind Dale e Planescape: Torment hanno annunciato il nuovo titolo ex-Bioware/Black Isle che pubblicheranno in versione aggiornata alla tecnologia corrente: purtroppo non si tratta di Icewind Dale 2 (del quale sono andati perduti i sorgenti) ma del famoso/famigerato Neverwinter Nights.

Neverwinter Nights: Enhanced Edition conterrà:
  • La campagna originale più le due espansioni Shadows of Undrentide e Hordes of the Underdark.
  • Tre moduli premium: Kingmaker, ShadowGuard e Witch's Wake.
  • L'Aurora Toolset per creare le nostre avventure e il client per giocare come Dungeon master in partite Co-Op.
  • Supporto per risoluzioni 1080p e 4K.
  • Motore grafico aggiornato con nuove opzioni per controllare Shaders ed effetti di post-processing.
  • Introdotti diversi miglioramenti richiesti dalla comunità.
  • Retro-compatibilità con i moduli creati con la versione vanilla.

Il trailer di annuncio lo potete vedere qui sotto:


La data di rilascio e' ancora ignota, ma il gioco ha già una pagina sullo store di Steam, dove per altro sono già listati 6 DLC, di cui 3 sono altri moduli premium della versione vanilla. Esiste anche una versione Digital Deluxe che conterrà il gioco base e tutti i DLC annunciati. Il prezzo sarà di circa 20 euro per la versione base e 40 per la Digital Deluxe.

Una considerazione personale: all'epoca ho atteso il gioco con grande trepidazione e mi giocai sia lui che le due espansioni tutte d'un fiato. Inizialmente  ne ebbi un giudizio positivo, ma il tempo e l'esperienza di gioco fatta con i moduli creati dalla comunità mi fecero pero' cambiare idea nettamente: Confrontandola con moltissimi dei moduli realizzati dai vari appassionati, la campagna base del gioco appare poco più che un Tech Demo dell'editor. Leggermente meglio sono quelle delle due espansioni ufficiali, che pero' hanno come novità più interessante i nuovi tileset che aggiungono a quelli disponibili.

Oltre a campagne poco interessanti, NwN ha dei limiti di gameplay piuttosto strani, ad esempio il fatto che il nostro gruppo può essere formato solo dal nostro protagonista più un compagno (ed evenutali Pet, se le classi li ammettono). Limite piuttosto strano se pensiamo che D&D e' un gioco pensato per gruppi di 4 o più giocatori.

In realtà la cosa si spiega con il fatto che il vero cuore di NwN e' la possibilità di giocare partite Co-Op online con i nostri amici (di cui uno può interpretare il ruolo del Master), meglio se su di un modulo creato appositamente. In sostanza NwN e' stato un tentativo di portare su PC le buone vecchie partite al D&D cartaceo che facevo da ragazzo assieme agli amici: Da questo punto di vista NwN da il meglio di se, tenetelo presente nel decidere se acquistarlo o meno.

Sicuramente prenderò questo NwN Enhanced appena sarà disponibile, fosse solo per giocare qualche modulo ben fatto. Ma sinceramente da Beamdog avrei anzi preferito una nuova espansione per BG o IwD...

martedì 21 novembre 2017

Call of Duty: WWII - Recensione

Come da oramai diversi anni, con l'Autunno Activision ritorna su nostri PC grazie ad una nuova release di Call of Duty. Abbandonate (almeno per il momento) le ambientazioni futuristiche viste negli ultimi titoli della serie, con Call of Duty: WWII si torna al passato e alla seconda Guerra Mondiale. Sara' questa una scelta azzeccata?

sabato 18 novembre 2017

Prepararsi per Wasteland 2.


Ci siamo, la mia run a Call of Duty: WWII e' finita ed e' quindi venuto il tempo di preparare il party da usare per Wasteland 2: Director's Cut. Visto che i protagonisti del gioco sono dei Desert Rangers, inizialmente avevo pensato a quello più famoso del piccolo schermo, ovvero il Cordell Walker di Walker: Texas Ranger (interpretato dal mitico Chuck Norris), ma a causa del fatto che i compagni di Walker non sono particolarmente interessanti (walker e' un One-man Army, ma il party base di Wasteland 2 e' composto da 4 elementi) e, soprattutto, visto che il Calcio Rotante non e' una delle skills disponibili nel gioco e l'ipotesi e' sfumata del tutto.

Non mi ci e' pero' voluto molto a trovare una alternativa altrettanto valida, anche grazie ai miei ricordi di bambino degli anni 80: Dai telefilm che vedevo all'epoca e' riemerso il nome di una mitica squadra di 4 elementi capace di venir fuori da qualsiasi situazione: l'A-Team!
Il miei 4 rangers saranno dunque composti da un capo sicuro di se, una affascinate canaglia, quello grosso che picchia e il pazzo scatenato. Ho quindi avviato il gioco e messo mano all'editor dei personaggi per creare i miei 4 Rangers in modo che fossero il più somiglianti possibile a quelli del telefilm, (sebbene le possibilità di personalizzazione del gioco siano piuttosto limitate), includendo anche una serie di custom portraits da me creati e le biografie prese da Wikipedia.

 


Sistemata la parte estetica e di background, e' venuto poi il momento di definire le capacità dei 4 membri della mia squadra. Sempre ispirandomi (almeno in parte) alle caratteristiche dei personaggi della serie TV ho deciso di specializzarli nel seguente modo:
  • Hannibal Smith: Leader, Tank di Supporto, Abilità Sociali.
  • P. E. Baracus: Main Tank, Meccanico, Demolizioni, Melee.
  • Sberla: Ladro, Sniper.
  • Murdoch: Medico, Hacker.
Una volta distribuiti punti caratteristica e abilità, quello che ne e' venuto fuori lo potete vedere nell'immagine qui sotto:


Ho cercato di distribuire i punti in modo da ottimizzare fedeltà al personaggio e utilità in gioco, per motivi legati al costo delle caratteristiche e quantità di punti disponibili ho dovuto limitarmi ad un massimo di 2 punti per skill presa. Non ho applicato Quirks se non a Murdoch, che essendo il "matto" del gruppo ho ritenuto giusto fosse affetto da qualche stranezza e il quirk Maniac Depressive, che varia randomicamentre le caratteristiche di +/- 1 punto ogni  quarto d'ora circa mi e' sembrata divertente... Vedremo se lo sara' altrettanto giocando.

Visto che sono un tipo generoso ho già provveduto a creare un pacchetto zippato con tutti e quattro i personaggi e i ritratti, potete scaricarlo direttamente da qui o dalla pagina dei downloads di questo blog 😉
Fatemi sapere cosa ne pensate!

giovedì 16 novembre 2017

Un Trailer di Gameplay per Pillars of Eternity 2.

Obsidian ha pubblicato un nuovo trailer di Pillars of Etenity 2: Deadfire che mostra un po' del gameplay in early stage del gioco:



Dai che al 2018 manca poco...

lunedì 13 novembre 2017

Wolfenstein 2: The new Colossus - Recensione


Sono tempi duri questi per "B.J." Blazkowicz: Non solo e' rimasto gravemente ferito nello scontro con Death's Head alla fine di Wolfenstein: The new Order, ma adesso ha alle costole pure la terza delle Gemelle Kessler (quella che ha abbandonato la danza per diventare una assassina psicopatica al servizio del Reich), decisa a trovare e giustiziare pubblicamente lui e tutti i suoi amici "Terroristi" del circolo Kreisau. Ma se menomato, B.J. e' ancora fermamente deciso a scatenare la rivoluzione e ricacciare i Nazisti suon di piombo rovente...

domenica 12 novembre 2017

Now Playing - 12/11/2017


I QTE sono il male assoluto, specie quando sono studiati in origine per essere eseguiti con il pad e poi vengono portati a Caxxo di cane (perdonate il francesismo) per mouse e tastiera. La mia run a Call of Duty: WWII sarebbe qualcosa di veramente meraviglioso se non fosse proprio per robi abominevoli (e abominevolmente implementati) che i game designer di Sledgehammer hanno piazzato in tutti i livelli che ho visto fin ora del gioco, per fortuna si sono limitati ad un singolo utilizzo a capitolo. Isteria da QTE a parte, ho raggiunto le 3 ore e mezza di gioco e quindi dovrei essere vicino all' End-game e in tempo per rispettare la tabella di marcia.

Nel frattempo, in questo week mi sono lasciato incuriosire da Warhammer: The End of Times - Vermintide, che mi ha intrigato parecchio, tanto che ho letteralmente divorato le prime 3 missioni della campagna base passando due belle orette ad affettare orde di Skaven. Mi ha particolarmente colpito il fatto che benché il gioco sia concepito per il Co-Op, e' possibile giocarlo in solitaria grazie alla I.A. che controlla i BOT alleati, i quali fanno un gran bel lavoro di derattizzazione, specie nelle situazioni più concitate e contro i nemici più potenti.

Vermintide mi sta' piacendo parecchio, chissà che non decida di arrivarci in fondo in parallelo a Wasteland 2...

venerdì 10 novembre 2017

Arma 3: Tac-Ops Mission Pack


Bohemia Interactive ha finalmente annunciato ufficialmente i contenuti di Tac-Ops, il terzo DLC che compone il DLC Bundle 2 per il suo Arma 3: Si tratta di un pacchetto che aggiunge 3 missioni Single Player e diversi altri contenuti. Il dettaglio del pacchetto, preso "verbatim" dal sito di Arma 3, e' il seguente:
  • 3 Singleplayer Operations – Designed for the experienced Arma player, this Mission Pack features three challenging military operations:
    • Beyond Hope - Nine years prior to the "East Wind" conflict, civil war rages through the Republic of Altis and Stratis.
    • Stepping Stone - NATO reinforcements responding to the "East Wind" crisis must first secure the strategic island of Malden.
    • Steel Pegasus - During the invasion of Altis, NATO forces stage a daring air assault to open a second front.
  • Authentic Warfare – Experience what true military combat is like with missions that favor intelligence, caution, and patience above all else. Fight alongside multiple armed forces, and lead your unit to victory, alive.
  • Evolving Battlefield – Discover how your conduct and decisions on the battlefield can affect the operation by completing, failing, or ignoring (optional) objectives.
  • Replayability – Replay a selection of missions from a different unit’s perspective to gain a greater understanding of the operation. Try out various tactics and figure out how to achieve your objectives in different ways.
  • After Action Report (AAR) Videos – Develop your understanding of military tactics and combat with practical mission-specific insights from one of our military consultants.
  • And More – Listen to newly composed music tracks, unlock additional Steam Achievements, and take advantage of new scripted systems to help create advanced custom Arma 3 scenarios.
Arma 3: Tac-Ops sarà reso disponibile il 30 Novembre prossimo a poco meno di 5 euro, prezzo tutto sommato proporzionato a quello che offre.

Now Playing - 10/11/2017

 

Ho appena finito di vedere la sequenza finale di Wolfenstein 2: The New Colossus concludendo una entusiasmante run di 10 ore e poco più ad un FPS dal grande carisma.
Domani inizierò a lavorare alla recensione, ma soprattutto partirò con la run a Call of Duty: WWII, del quale ho sentito un gran bene in questi giorni.
La meta' del mese si avvicina, finito con CoD si parte con Wasteland 2 e si conclude il piano.

venerdì 3 novembre 2017

Eschalon: Book 3 - Recensione.


Tra la fine degli anni 80 e i primissimi 90, a chi avesse voluto cimentarsi con un CRPG erano richieste pazienza, capacità di ragionare e voglia di esplorare tutto l'esplorabile. All'epoca infatti era raro che venissero fornite più di poche e generiche indicazioni sul come  procedere e il giocatore doveva sostanzialmente reperire le informazioni/indicazioni necessarie da solo, usando l'inventiva, i dialoghi, l'esplorazione e una bella dose di fortuna. I giochi della serie Eschalon ci  riportano a quei bei tempi andati in cui  l'obiettivo di una quest non compariva da solo sulla mappa ma era necessario andarselo a cercare, spesso sudando le proverbiali sette camice.